Relazioni "social" ai tempi di Instagram / by Gionata Smerghetto

IMG_0010.JPG

Come sono cambiate oggi le relazioni attraverso i Social?

Il progresso tecnologico recente è stato (e lo sarà sempre più) così veloce e repentino che in pochissimi anni si sono completamente ribaltate molte dinamiche di interazione, comunicazione e relazione.  L'avvento di internet circa 20 anni fa, e il recente avvento dei nuovi mezzi di comunicazione (social media & more) hanno stravolto alcune concezioni che, oggi, vanno assolutamente considerate. 

Cosa si intende per dinamiche ribaltate?

Fino a pochi anni fa ognuno di noi aveva la percezione (reale) di poter raggiungere e comunicare soltanto con le persone che "gli stavano attorno": per motivi pratici, geografici e tecnologici. Oggi, paradossalmente, possiamo comunicare, interagire e lavorare con clienti e persone dalla parte opposta del mondo. La comunicazione moderna, grazie a Wi-Fi, Social e le varie app di chatting, permettono di relazionarsi non più con il proprio "circuito", ma appunto con tutto il mondo. Molti giovani di oggi lavorano dalla scrivania di casa con un Wi-Fi, magari per un cliente all'estero. Non è un caso che le principali aziende mondiali di tecnologia siano state fondate da giovani ragazzi che hanno iniziato così. 

Tutto questo non fa paura?

È un cambiamento così forte che a volte (anzi spesso) ci spaventiamo, e diciamo che "a me non piace" perché così pensiamo di poter schivare il problema. È successo anche a me. Purtroppo il progresso tecnologico sara sempre più veloce e orientato ad una comunicazione on-line, immediata, dinamica.  È un mondo che sarà impossibile da riavvolgere, al futuro non ci si può tirare indietro. 

Come possiamo superare questo progresso?

Dal mio punto di vista la questione è semplice: ci dobbiamo adattare. Ci sono due soluzioni a quanto pare: starne fuori, o adattarsi al cambiamento. Assorbire il cambiamento è più facile per la generazione dei millenials, semplicemente perché questo progresso tecnologico è già stato assorbito lentamente e lo smartphone oggi è la cosa con cui interagiamo di più. I ragazzi nati dagli anni novanta in poi, come detto, non percepiscono questo come un cambiamento semplicemente perché quando sono nati lo smartphone e il Wi-Fi erano già presenti nella loro quotidianità. 

Come è cambiata la relazione tra diverse generazioni?

Oggi siamo davanti, forse, al primo caso in cui un figlio insegna ai genitori ad utilizzare un mezzo di comunicazione. È incredibile pensare alla disparità di apprendimento e conoscenze tra un attuale genitore medio (i miei in primis) e un millenials di oggi. L'utilizzo di banalità (per noi) come whatsapp, Facebook ed Instagram, per i genitori sono enigmi irrisolvibili! Chi invece schiva questa quarta rivoluzione scientifica, fa una scelta che io ritengo coraggiosa. Decidere di rimanere fuori e non adattarsi, significa anche rimanere fuori da una grande parte di mondo che sta correndo sempre più velocemente e che coinvolgerà sempre più persone. 

Come fare?

Imparare ed adattarsi. Uno spirito positivo permette di assorbire il cambiamento sfruttandone le opportunità, anche per chi non concepisce questa rivoluzione.