Voglia di mare, natura e relax?! Sicuramente Samos! / by Gionata Smerghetto

UNA GRECIA INEDITA E VERDE, MA ALTRETTANTO AFFASCINANTE.

I colori di un produttore di ceramiche a Samos.

Durante la prima settimana di Luglio sono partito per un'altra metà in missione con Travelgram Italia, questa volta alla scoperta di una magnifica e poco conosciuta isola greca dell'Egeo: Samos. 

Sono sincero, prima della partenza non avevo una chiara idea di dove fosse collocata tra le (mille!) isole della Grecia. 

Samos è situata a nord-est dell'arcipelago delle Isole Greche, a pochi chilometri dalla Turchia, raggiungibile con poche ore di traghetto. È un fantastico mix di natura incontaminata, mare cristallino, vita rilassata e ospitalità greca, oltre ovviamente all'ottimo cibo. 

Una taverna fronte mare, Samos.

Sono stato ospitato al Resort Eden Sirenes, situato lungo la spiaggia di Mikali, a sud-est di Samos. La struttura offre l'opportunità di vivere l'isola nel pieno dei suoi aspetti: davanti un mare con tutte le sfumature possibili del blu, dietro una salina naturale che crea un paesaggio veramente suggestivo.  La zona è a pochi chilometri dal centro città di Vathì (Samos town), centro logistico e fulcro dell'isola, dalle spiagge di Pythagorio, piccolo centro con un porto suggestivo e locali per pranzare e vivere la sera, e dalle spiagge wild della costa orientale. 

 

 

Samos ha una grande capacità: riuscire a rendere magica la sintonia tra uomo e natura. Gli incontaminati spazi verdi riempiono l’isola che invece si sviluppa lungo le coste, grazie al turismo internazionale. Rimarrà indelebile nei miei occhi la cittadina di Pyrgos, nel pieno cuore dell’isola. Ci sono capitato per errore sbagliando strada per attraversare l’isola con il mio motorino. E’ un piccolissimo borgo in cui ci vivono solamente degli anziani, seduti sulle panchine fuori dalle loro case, in attesa che il sole cocente lasci spazio ad una leggera brezza serale che giunge dal mare. Solo i gatti riescono ad alzarsi al mio passaggio, così strano e misterioso agli occhi degli abitanti. Ancora mi sorprende lo sguardo con il quale due signore anziane mi fissarono mentre io attraversavo il centro con in mano la macchina fotografica e lo zaino, come se fossi arrivato da Marte.

Vicolo che attraversa il centro di Pyrgos.

Cosa mi ha lasciato Samos? Di sicuro la sensazione di vivere slow, immersi in una realtà di pace e serenità. L'isola è molto sicura, si può girare facilmente con auto, quad o motorino, e alterna paesaggi mozzafiato tra coste rocciose lungo il mare e scorci nelle montagna centrale dell'isola (la parte montuosa supera i 1.400 metri!). Il popolo è molto ospitale, ci si sente a casa in ogni angolo dell'isola. 

Ma vi chiederete, e le spiagge?! Sono incredibilmente varie, tra sabbia fina, ciottoli, rocce, strapiombi. Tutta l'isola è molto ventilata, quindi il sole e mitigato dalla brezza marina! Ma attenzione, il sole è sempre limpido e forte, mettete la crema!